Lambello

Il lambello non è un orpello ma un simbolo ricco di significato e dal gusto ricercato.

“Dopo una vita a rimarcare l’attenzione alle doppie T del mio cognome – racconta Bruno Pignattelli – ho voluto trasformarle in un marchio caratteristico e distintivo, ispirandomi alla simbologia già presente nello stemma di famiglia, con il Lambello.

Sotto questo listello dalla spiccata personalità pendono solitamente tre gocce di forma triangolare, che lo rendono una delle figure araldiche più nobili.

Per me la nobiltà è prima di tutto d’animo: si esprime nell’attenzione al prossimo, come nella cura dei dettagli e della precisione che differenziano e creano valore a ogni gesto.
Così, ho voluto rendere onore al legame tanto “nobile” quanto diretto che esiste tra la famiglia Pignattelli e il territorio aretino, dove i maestri artigiani toscani sono in grado di confezionare a regola d’arte un mocassino dallo stile unico e originale”.

Il mocassino porta, quindi, la firma del lambello a doppia TT, attestando talento e tatto, da toccare con mano (e piede) nel guantino pieno fiore come nel montone a concia vegetale, nello scamosciato dall’emozionante velour scrivente e nell’intrecciato tinto in botte.

Tecnica e tradizione si riconoscono anche nella fodera e nel plantare estraibile, entrambi in vitello antistingimento e antiallergenico, e nella stessa suola in vero bufalo o puro cuoio.

Morbido e flessibile, artigianale e pregiato, rock ed evergreen, ricercato e confortevole: ogni prodotto con il marchio Bruno Pignattelli ha una doppia TT che getta un ponte tra passato e futuro, per incedere con nobile passo.

has been added to your cart.
Check-out