Heritage

Heritage

Dal coffee al confort heritage: i passi lunghi e ben distesi di Bruno Pignattelli

Espresso per soddisfare le esigenze dei clienti: come il primo caffè espresso, così il primo Mocassino Lambello prende forma nella mente di Bruno Pignattelli per agevolare i passi, rendendoli lunghi e ben distesi.

Una motivazione semplice, un risultato eccezionale, per nulla banale: morbido, elegantemente rotondo, vellutato, robusto, persistente. Non è l’ennesimo caffè ma un mocassino che garantisce un “risultato in piedi” appagante, equilibrato, robusto e ricercato.

Un nome, un Lambello, una firma: Bruno Pignattelli, Handcrafted in Tuscany.
L’heritage qui non solo si tocca con mano sfiorando l’incisione sul retro della scarpa del Lambello, simbolo araldico di blasone che distingue insieme a tre pignatte la casata Pignattelli, ma si percepisce anche su due piedi, calzando mocassini unici, perché ciascuno ha origini antiche, sebbene cucite da pochi giorni. La maestria degli artigiani toscani, rinomati da secoli nel settore calzaturiero, unita al pregio dei pellami e della concia, è evidente nella cura di dettagli a regola d’arte.

La massima attenzione all’esclusività dei prodotti è un’altra prerogativa di nobili origini: anche nella sua carriera nel business di macchine da espresso professionali Bruno Pignattelli è sempre stato un cavaliere d’altri tempi, impegnato a far bene per far del bene. Con Mocassino Lambello ha investito il proprio nome e cognome all’insegna di un ideale: stare bene nelle proprie scarpe. Così, ecco “servita” una scarpa comoda come un guanto, che si adatta con eleganza sostenendo la persona e uno dei comparti principi del sistema moda italiano.

Onore al merito e lunga vita al Lambello!

Condividi questo post